Nel 1972 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato per il 5 giugno la Giornata Mondiale dell’Ambiente, in inglese World Environment Day, che ogni anno tratta una tematica diversa legata appunto all’ambiente. Alla sua prima edizione il tema era: Only One Earth. Qualcosa in questi 45 anni è andato storto e infatti quest’anno siamo ancora qui con Connecting People to Nature, ovvero il legame che intercorre tra le persone e la natura.

E allora vediamo cosa fare per la natura, ognuno nel suo piccolo, per connetterci con la natura e cercare di pesare meno possibile su di essa:

  1. Usiamo meno plastica, che vuol dire meno petrolio: dal sacchetto della spesa inutile, ai packaging alimentari e flaconi di saponi e detersivi. Meno è meglio.
  2. Sempre in ottica di risparmio di petrolio, acquistiamo più possibile prodotti locali e km0, che necessitano di poca benzina per arrivare sin da noi e quindi incidono meno sull’effetto serra.
  3. L’inverno è passato, ma per il prossimo ricordate di tenere i termosifoni bassi e utilizzare un maglione in più. Risarmierete e ne gioverà anche la vostra pelle, oltre che l’inquinamento.
  4. L’estate è arrivata, ma non abusate di aria condizionata: le tecnologie utilizzate per il rinfrescare gli ambienti usano combustibili fossili che riducono le temperature interne ma rilasciando calore, aumentano quelle esterne. Sudare libera dalle tossine,
  5. Dopo che avete caricato cellulari, pc, tablet etc, stacccate i caricatori dalla presa elettrica! Ma non solo, spegnete anche pc e televisore, non solo con il telecomando ma proprio con il tasto off altrimenti continua a consumare e quindi inquinare.
  6. Spostatevi a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici. Farete meglio all’ambiente e risparmierete su benzina, multe, stress e palestra
  7. Ma se proprio dovete usare l’auto, e se dovete cambiarle, sceglietela a metano o gpl. 
  8. Aereo o treno? Treno!
  9. Carne, se si vuole ma con moderazione e di allevamenti non intensivi: il ciclo di produzione di carne bovina è responsabile del 18% delle emissioni mondiali di gas serra.
  10. Igiene personale: lavatevi i denti, ma spegnete l’acqua mentre spazzolate! Facendola scorrere si sprecano 30 litri di acqua. Preferire le docce ai bagni, ma di qualche minuto. Risparmierete anche sulla bolletta.
  11. Luce e risparmio energetico: i nuovi led sono più pratici e durano più a lungo delle precedenti generazioni di lampadine fluorescenti a basso consumo.
  12. Fate bene la raccolta differenziata: rende più semplice ed economico il riciclo dei materiali. Un contributo davvero intelligente e piuttosto banale di fare bene all’ambiente.
  13. E se potete, producete meno scarto possibile. La nuova economia da seguire è quella circolare, dove lo scarto diventa risorsa.
  14. Informatevi bene, e non fate di ogni affermazione un complotto.

 

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi

No comments so far.

Lascia un commento