All posts in Buoni e culturali

Alan Geaam, Ratatouille in carne e ossa


Il buon cibo

Diciamolo, non se ne può più di chef stellati e dei loro ego in perenne espansione. Non se ne può più di sentirli discettare sull’universo mondo, di filosofeggiare sui problemi che affliggono l’umanità senza mai
continua

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Tante frasi formano un periodo


Buoni e culturali

Volevo scrivere un articolo in cui parlavo solo di pezzi di libri. I pezzi sottolineati, quelli che leggiamo e siamo sicuri che ci rimarranno attaccati addosso, anche se spesso poi non è così. Ce ne
continua

Alicudi, dove le storie vere sembrano leggende


Buondì

Alicudi è la più impervia delle isola Eolie, l’ultima a partire da Napoli, la prima se si arriva da Palermo, quella con meno abitanti e con meno strade carreggiabili: una sola, al porto, che va
continua

Planet Earth, di Sir David Attenborough: il documentario naturalistico ora è cool, ed è appassionantissimo


La buona visione

La trama, all’osso: Eh. Non si può riassumere. Perché quel che accade, anche se si pensa che sia nell’ordine delle cose-secondo natura- , è sorprendente. Siamo misteriosi, lo so. Rimando alla visione. Da un po’ di
continua

Paesaggi di libri


La buona lettura

A casa mia, quando andavamo tutti al mare insieme, c’era un grande smercio di libri, soprattutto tra mia madre e le mie zie. Era uno scambio circolare, in cui tutte e tre si prestavano libri
continua

POLPETTA RistorOrto: chi non ha soldi non paga!


Il buon cibo

A Livorno, nel 2014, è nata POLPETTA, RistorOrto Freegan, un’iniziativa interessante e indispensabile, che propone un’alternativa alla visione dominante, capitalistica e consumistica. POLPETTA è uno spazio gestito dalle volontarie e dai volontari dell’associazione culturale senza scopo di lucro “Mensa Popolare
continua

L’appello: il corto che ricorda Falcone e Borsellino


La buona visione

S’intitola L’appello e dura poco più di 6 minuti, ma questo corto non può non diventare una Buona Visione. Sei minuti in cui il regista Valerio Cicco e i giovanissimi studenti dell’ istituto comprensivo Anzio III dicono tutto quello che
continua

Per dieci minuti


Buondì

“Le va di fare un gioco?”. “Quale?”. “Per un mese, a partire da subito, per dieci minuti al giorno, faccia una cosa che non ha mai fatto. Una qualunque. Basta che non l’abbia mai fatta”.
continua

Back