È il colore del cielo, è il colore del mare, e sì, a quanto pare anche dell’ottimismo. Stando agli ultimi sondaggi, l’umore generale degli abitanti del Regno Unito sembra essere peggiorato, vuoi per le incertezze legate alla Brexit, vuoi per la difficile situazione della politica internazionale, vuoi per i recenti fatti di cronaca legati al terrorismo. E allora Twinings, il celebre marchio di tè, ha deciso di allearsi con il Pantone Color Institute per cercare di restituire al sorriso al popolo della Regina e, perché no, a tutti noi. Come? Partendo da un semplice colore.

Nasce così Natural Optimism la tonalità di blu più serena del globo, talmente bella da aiutare a recuperare il pensiero positivo. O almeno così si spera.

Laurie Pressman, la vicepresidente di Pantone Color Institute ha spiegato il motivo della scelta di Natural Optimism: «[…]Parla di primavera e di estate quando tutti i colori della natura stanno fiorendo. Natural Optimism è un colore leggero con un sottotono del caldo giallo del sole, trasmette in modo univoco questa sensazione. Dai cieli blu alle campanule. Ricorda il blu naturale del Regno Unito in questo periodo dell’anno». Mentre Vicky Keenan , capo di Twinings, spiega: «Quando sei ottimista il sentimento diventa contagioso. Si è più propensi a fare scelte positive che ci rendono felici sia dentro che fuori. Speriamo che, dopo aver identificato ufficialmente il colore dell’ottimismo, la gente inglese possa sentirsi meglio».

Diversi studi rivelano che i colori influenzano lo stato d’animo, ma non è stato ancora scientificamente dimostrato che siano un elemento chiave dal punto di vista terapeutico, quindi trattamenti come la cromoterapia sono considerati delle semplici alternative naturali, perché non rispondono ai requisiti medici necessari che ne confermerebbero la validità scientifica.

Anche se i colori non hanno un ruolo determinante nella cura di eventuali disturbi, quel che è certo è che possono cambiare le nostre emozioni. A me, per esempio, il verde (eh sì caro mister Pantone, con me funziona meglio il verde del blu) mette subito di buon umore. Anche se il colore del mio cuore, niente da fare, resta il viola. I colori influenzano lo stato d’animo, anche se solo in piccola percentuale.

Per cui perché non approfittarne?

Circondatevi del vostro colore dell’ottimismo, male che vada avrete guadagnato un sorriso. Che di certi tempi non è affatto poco.

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi

No comments so far.

Lascia un commento