Oggi qui su Pollyanna vi parlerò della ricetta classica del tiramisù: semplice da fare e altrettanto veloce da mangiare.

Per il tiramisù classico servono:

  • 400 g di savoiardi
  • 500 di mascarpone
  • 3 uova
  • cacao per spolverare
  • caffè per bagnare i savoiardi (2 caffettiere medie basteranno)
Il procedimento per preparare il tiramisù classico è semplicissimo:

Si bagnano i savoiardi nel caffè tiepido e si ricopre l’intero fondo della pirofila (o teglia, bicchiere, scodella, secchiello, vasca da bagno… alla vostra golosità, la scelta del contenitore!)

Poi si monta lo zucchero insieme alle uova ( e qui le scuole di pensiero si dividono: chi usa solo i tuorli, chi le uova intere; chi monta tutto insieme, chi inserisce gli albumi montati a neve, soltanto alla fine.
Si aggiunge il mascarpone, gli aromi prescelti (solitamente vaniglia) e da ultimo, le masse montate, quindi albumi montati a neve e/o panna semi-montata, per i più golosi.

Si ricoprono i savoiardi con questa gustosissima crema e si va avanti, strato dopo strato, fino ad esaurire gli ingredienti.

La copertura è quella marrone che tutti conosciamo: uno strao abbondante di cacao amaro.

Tiramisù per tutti i gusti

Negli anni, questo dolce si è evoluto arricchendosi di ingredienti, profumi e sapori. pertanto non sarà difficile gustare un buon  tiramisù al pistacchio alla nocciola, alla Nutella, alla fragola o un più particolare tiramisù al tè matcha o zenzero.

Il segreto per un buon dolce, sta nel non bagnare troppo i savoiardi di caffè altrimenti si avrà una specie di brodetto al gusto caffè che cola da tutte le parti.

Poi, per carità… una mia amica lo fa grondante di caffè di proposito, io, invece adotto una strategia più condivisa e cerco di bagnarli meno in modo che si ammorbidiscano ma non lascino andare liquido.

Adesso cedo a voi la frusta e vi invito a preparare il vostro tiramisù preferito.

Poi, però, mandatecene una fetta, mi raccomando!

FacebookTwitterGoogle+Condividi

No comments so far.

Lascia un commento