Il 24 marzo è la Giornata Nazionale per la Promozione della Lettura, un’altra di quelle giornate che come primo impatto mi fan pensare: “che bello” e come secondo mi fan pensare: “porco giuda”.  Purtroppo però è tutto vero, si legge sempre di meno perché ci sono troppi più svaghi, da Ruzzle alle serie tv, lo streaming e l’Isola dei Famosi.

Ma anche se quelle cose possono essere più o meno attraenti, nessuna può essere paragonabile o sostituire a quel momento in cui ci si mette comodi, si apre il libro, ci si riassetta perché la prima posizione non è mai quella giusta, e ci si immerge. Per immergersi, va sa da sé che il libro debba essere coinvolgente, perché quando non lo è distrarsi è un attimo. Ma quando lo è, gli input esterni svaniscono. Far svanire le notifiche di Facebook mentre si sta guardando una serie online, o la pubblicità in mezzo a un film alla tv invece è impossibile. Bisogna trovare i libri giusti, gli autori che hanno da raccontare qualcosa.

Ed eccomi arrivata a dove volevo arrivare, e cioè alla giuria del Lieto Fine, il concorso letterario per scrittori ottimisti che avevamo lanciato qualche mese fa in collaborazione con Ouverture Edizioni, la casa editrice toscana che pubblicherà i racconti migliori e un romanzo al vincitore. I racconti migliori e il vincitore saranno decretati da una giuria di tutto rispetto che abbiamo cercato per mesi e mesi, nomi di lustro e menti di spicco che leggeranno scrupolosamente i vostri racconti ottimisti con l’obiettivo di trovare la nuova Alice Munro e non farsi distrarre dalla primavera che bussa alla finestra.

La giuria è così composta:

1. Andrea Gozzi – musicista, docente e scrittore, autore di Appunti di Rock 3.
2. Lino Guanciale – attore teatrale eccelso ma noto ai più per i suoi ruoli televisivi come La porta rossa.
3. Mariapia Achiardi Lessi – legale e autrice di fiabe, una delle fondatrici del Centro Donna di Livorno.
4. Claudio Madia – scrittore di libri per bambini, saltimbanco e storico conduttore della trasmissione L’Albero Azzurro. È un po’ raccomandato, come forse noterete dal cognome.
5. Iacopo Melio – giornalista, scrittore e attivista per i diritti umani e civili, idolo del web.
6. Roberta Pieraccioli – direttrice di biblioteca, scrittrice, autrice di La resistenza in cucina. Ricette del tempo di guerra per resistere in tempo di crisi
7. Francesca Staasch – regista cinematografica e teatrale, scrittrice, sceneggiatrice nonché blogger di questo stesso blog.
8. Alessandro Zarlatti – scrittore e professore di italiano a Cuba, uno dei paesi con il miglior sistema di Istruzione. Là ha scritto Alcune strade per Cuba.

Ecco svelata la giuria, non sono corruttibili, non ci provate.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

No comments so far.

Lascia un commento